Assemblaggio robotizzato

Introduzione al problema

Le operazioni di assemblaggio sono aspetti critici del processo produttivo, costituendo spesso più di un terzo del costo finale di produzione. Per questo motivo si va ormai consolidando la necessità di eseguire lo sviluppo contemporaneo di prodotto e processo secondo le regole del DFA (Design for Assembly), seguendo le indicazioni dell'ingegneria concorrente. Un aiuto importante viene dalla simulazione, che consente di sperimentare varie alternative progettuali, prima di iniziare la realizzazione del lay-out definitivo. Inoltre è sempre vivo l’interesse per la progettazione di nuove macchine, magari per specifici campi di utilizzo, dotate di crescenti prestazioni meccaniche e di controllo.

 

Temi affrontati

 

Strumenti utilizzati

La studio delle celle di produzione viene effettuato tramite il pacchetto Delmia-QUEST (Dassault Systems) per la realizzazione di simulatori di più alto livello, mentre si fa ricorso al programma Delmia-IGRIP (Dassault Systems), peraltro perfettamente integrabile nel precedente, nel caso si voglia analizzare maggiormente in dettaglio il funzionamento delle singole macchine o addirittura generare il relativo programma di controllo della cella o di lavorazione della macchina. L’ambiente utilizzato per la progettazione e prototipazione virtuale di meccanica e controllo è sommariamente descritto nella sezione “robotica industriale ed avanzata” qui collegata. Infine i ricercatori hanno a disposizione un laboratorio di robotica, in cui provare le soluzioni individuate, con 2 robot industriali (COMAU Smart S2 e COMAU Tricept HP1 entrambi con controllore C3G+), 2 prototipi di ricerca (robot parallelo di pura traslazione, I.Ca.Ro., e robot parallelo di pura rotazione).

 

Progetti di ricerca

 

Pubblicazioni correlate

(ultimo aggiornamento 08/05/2008)