Dinamica dei sistemi multibody e continui

Introduzione al problema

L'analisi dinamica dei sistemi "multibody" consiste nello studio del comportamento cinematico e dinamico di sistemi meccanici composti da più membri, variamente articolati tra di loro. Se i corpi sono rigidi il relativo modello comporta la risoluzione di un sistema di equazioni algebrico o algebrico/differenziale; se invece è necessario tenere conto anche della deformabilità della macchina, il relativo modello si complica, soprattutto nel caso in cui si intendano gestire flessibilità distribuite: in questo caso, infatti, il modello diventa differenziale alle derivate parziali per cui si fa spesso ricorso a trattazioni puramente numeriche, quali gli elementi finiti. Si perviene alla stessa classe di problemi matematici anche nel caso in cui si intenda studiare la dinamica di un corpo continuo flessibile, che ai fini di una semplificazione del modello matematico può essere discretizzato tramite una sequenza di corpi rigidi elementari, interconnessi da giunti flessibili. Le studio di questi sistemi, inizialmente basato esclusivamente su tecniche grafiche e/o analitiche, ha recentemente avuto un grande sviluppo con l'introduzione di programmi specifici per la simulazione multibody.

 

Temi affrontati

 

Strumenti utilizzati

Ove possibile si ricorre allo sviluppo di specifici modelli analitici, più o meno semplici, da implementare successivamente tramite il codice Matlab/Simulink (MathWorks); altrimenti, ove fosse necessario l’utilizzo di un software multibody commerciale, l’analisi viene eseguita tramite il codice VisualNastran (MSC) oppure, nei casi più complessi, tramite il software VirtualLab (LMS). L’analisi agli elementi finiti è svolta tramite il programma FEM Ansys (Ansys Inc.).

 

Progetti di ricerca

 

Pubblicazioni correlate

 

(ultimo aggiornamento 08/05/2008)